fbpx

Le bellezze di Torre del Greco e dei suoi dintorni

torre del greco

Per chi si appresta a fare un viaggio a Napoli e dintorni, una visita a Torre del Greco è d’obbligo, sia per le bellezze del suo paesaggio (la città sorge, infatti, tra il Golfo di Napoli e il Vesuvio, a pochi chilometri dal Parco Nazionale, appunto, del Vesuvio), sia per gli innumerevoli siti archeologici che si possono visitare, insieme a molte altre risorse di carattere architettonico e culturale, tutte meritevoli di essere scoperte. Se stai programmando un soggiorno a Torre del Greco o nei dintorni e cerchi un posto tranquillo dove fermarti ad assaporare le specialità di questo splendido territorio, allora il Bistro Pizzeria Palazzo Vialdo fa per te: i piatti forti della cucina napoletana e campana ti aspettano per una pausa pranzo od una cena all’insegna del gusto. 

Città di mare, Città dei Coralli

Ma torniamo alle bellezze di Torre del Greco: che cosa si può vedere in questo magnifico paese a due passi dal mare? Tanto per cominciare, le magnifiche spiagge che si susseguono sul Golfo di Napoli; vicinissime a questo paese, insignito del titolo di Città con decreto del Capo del Governo nel 1937, vi sono anche Capri e Napoli, due mete imprescindibili. Oltre ai paesaggi marittimi e al bellissimo lungomare su cui passeggiare – nella zona del porto si può anche ammirare la famosa Fontana dalle Cento Cannelle, o Complesso delle Cento Fontane, simbolo della città – Torre del Greco è anche rinomata come “Città dei Coralli” e ospita ben due musei dedicati alla lavorazione di questi preziosi materiali: uno con sede all’Istituto Statale d’Arte “Francesco Degni” e uno privato, in cui è esposta la collezione Liverino.

I siti archeologici, le ville, le basiliche

Da vedere, anche le tante testimonianze storiche degli antichi insediamenti in città: Torre del Greco, infatti, nacque con ogni probabilità come sobborgo della vicina Ercolano (altro luogo da non mancare se si è in visita da queste parti). Da visitare, la Contrada Sora, l’area di maggior rilevanza archeologica, che risale al I sec. d.C. e che comprende le vestigia di Villa Sora, molto probabilmente appartenuta alla gens Flavia. Accanto, un’area termale che dà sulla spiaggia. Nella zona di Colle dei Camaldoli, poi, vi sono i resti di una villa rustica, mentre in Contrada Calastro altre rovine dimostrano l’esistenza, in epoca romana, di un ampio suburbio cittadino.

Se sei a Torre del Greco, inoltre, valgono sicuramente una visita il Monastero degli Zoccolanti, che sorge sulla collina nei pressi di Porta Capoterre, magnifico esempio di struttura rinascimentale. Nel complesso, è possibile ammirare degli affreschi risalenti a fine Settecento sulla vita di San Francesco da Assisi e su altri argomenti religiosi. Anche la neoclassica Basilica di Santa Croce, riedificata sulle vestigia di un’antica chiesa distrutta dall’eruzione del Vesuvio del 1794, merita una visita, con il suo maestoso campanile barocco. Dalla Chiesa di San Michele, invece, sul colle Sant’Alfonso, è possibile far vagare lo sguardo sull’intero golfo. Annessa alla basilica, vi è una ricca biblioteca, mentre all’interno dell’edificio religioso si possono contemplare stucchi e marmi pregiati. Torre del Greco è, inoltre, Città Leopardiana: il celebre poeta, infatti, visse qui per qualche tempo (soggiornò, fino al momento della sua morte, nel 1837, a Villa delle Ginestre, uno splendido palazzo da cui si può godere di una mirabile vista sul mare) e compose qui “La ginestra” e “Il tramonto della luna”.

Gli eventi da non perdere

Da non perdere, poi, alcuni eventi davvero suggestivi e rappresentativi della vita a Torre del Greco: la Festa dei Quattro Altari, che cade nell’ottava giornata dopo il Corpus Domini e che commemora l’acquisizione del territorio cittadino dal nobile Marchese di Monforte, con conseguente miglioramento delle condizioni socio-economiche dei torresi; in questa occasione, vengono esposte quattro opere pittoriche in quattro diversi punti della città. Vi sono poi la Festa dell’Immacolata, a cui assistono migliaia di spettatori e fedeli, durante la quale viene portata in processione su carro trionfale la statua dell’Immacolata Concezione; la Festa dell’Assunta, il 15 agosto, che prevede due processioni, una nel centro storico e l’altra nel quartiere Cappella Bianchini; e poi ancora la Festa del Mare, la prima settimana di maggio, dedicata all’arte della costruzione di barche di legno e organizzata dalla Capitaneria di Porto insieme alla Lega Navale Italiana.

Assaporare le specialità di Torre del Greco

Per concludere, gli spunti e le suggestioni, se stai per visitare questo incantevole territorio, di certo non mancano. Torre del Greco è anche famosa per la sua eccellente cucina: dalla pizza (immancabile) ai piatti di mare, dai primi piatti di pesce agli eccellenti prodotti tipici, come la mozzarella di bufala, fino ad arrivare ai ghiottissimi dolci della tradizione napoletana. Se hai in programma un soggiorno a Torre del Greco e cerchi un posto dove fermarti a mangiare le specialità della zona, ti aspettiamo al Bistrot Pizzeria Palazzo Vialdo, dove potrai gustare i veri sapori campani insieme ai migliori piatti della cucina italiana, dalla pizza ai primi piatti, dai secondi di carne a quelli di pesce, e tante altre delizie. Contattaci per informazioni e prenotazioni allo 081/8471624 o scrivi ad info@palazzovialdo.it.

Subtotal: 0,00